Progetto “Giuseppe Dorigo”

Borse di studio per universitari

 

Caratteristiche del Progetto
Il progetto prevede l’assegnazione di borse di studio annuali a giovani universitari di Israele e di Palestina in difficoltà economiche e segnalati per il loro impegno negli studi. Il contributo dell’Associazione può coprire in tutto o in parte i costi universitari.
A fronte dei risultati accademici raggiunti e delle spese previste per l’anno successivo, l’Associazione si riserva di rinnovare e/o di correggere la quota da destinare.
Il progetto porta il nome di Giuseppe Dorigo, amico della Terra Santa e della sua gente, che conobbe nei lunghi periodi di soggiorno a Gerusalemme per studiare e per servire i pellegrini.

Obiettivo
Il progetto ha lo scopo di sostenere la formazione locale dei giovani di Terra Santa, che in questi anni in numero sempre maggiore tendono ad emigrare per proseguire gli studi all’estero dove sperano di trovare prospettive di lavoro più allettanti. Ponte di Pace vuole contribuire a frenare questo esodo e favorire così la formazione di professionalità locale che si impegni a servizio della Terra Santa. Anche questo è un modo per fare strada alla pace e per investire nel futuro dei giovani di Israele e di Palestina.

Destinatari
I giovani che possono beneficiare della borsa di studio sono residenti in Israele e in Palestina e sono segnalati dai referenti locali, i frati della Custodia di Terra Santa. Si tende a privilegiare i candidati gravati dai costi maggiori e provenienti da famiglie bisognose, nonché meritevoli per i risultati raggiunti.

Costo medio di uno studente
Per avere un ordine di grandezza, consideriamo che l’Università di Israele comporta tasse annuali di circa 4600 dollari, alle quali si sommano i costi dei libri, dei trasporti o dell’affitto di una camera in città (soprattutto da quando il muro obbliga gli studenti delle regioni circostanti a percorsi lunghi e dispendiosi).

Modalità operative
I referenti locali segnalano i nomi degli aspiranti borsisti, indicando per ciascuno la composizione familiare, il reddito, le spese che gravano sul bilancio familiare e in particolare i costi universitari. Inoltre viene descritto il persorso accademico (anni di studio previsti, anno in corso, risultati raggiunti).
Il Consiglio direttivo dell’Associazione vaglia periodicamente le richieste pervenute e decide di quanti studenti può farsi carico e in che misura.